Olimpia-Siena 0-3

Fedrizzi punisce l’Olimpia e Siena festeggia la prima vittoria a Bergamo. Lo schiacciatore trascina i suoi con 8 battute vincenti (delle 13 totali) e permette ad Emma Villas di sbancare il Palasport al terzo tentativo.

Difficile pretendere di più da una generosa Caloni Agnelli che, ancora priva di Dolfo, ha peccato di un pizzico di esperienza per assestare il colpo per riaprire il match. In particolare nel terzo parziale quando i nostri non sono riusciti a capitalizzare due palle set arrivate a coronare una rimonta che avrebbe avuto dell’entusiasmante. Il condizionale purtroppo è rimasto tale perché ci ha pensato l’ultimo arrivato nell’infinito roster a disposizione di Cichello, l’olandese Kay Van Dijk – entrato a match in corso – a fare da spartiacque. E non che da questa parte l’altro tulipano Hoogendoorn abbia ammainato la bandiera, ma è mancato il quid di concretezza per svoltare. Amaro in bocca, in particolare, quando il nastro che aveva baciato Fabroni per il 20-23, ha tradito Valsecchi sempre dalla linea dei nove metri. Sfumature forse, ma sono state proprio queste a determinare uno 0-3 assai severo. In una serata a secco – la seconda interna consecutiva dopo Santa Croce – da elogiare l’impatto di Daniele Albergati che, dentro per Carminati dal 10-15 del secondo parziale, si è fatto decisamente apprezzare (8 punti, 3 muri 56%). E dire che il primo approccio sembrava promettere gran bene (8-4), ma una volta che gli avversari sono riusciti ad impattare a 10 hanno piazzato un allungo tremendo (0-6) capace di resistere alla risalita cercata con Carminati (19-22) e poi annullando due palle per lo 0-1. Si riparte e il pallino stavolta passa subito nelle mani degli ospiti perché la battuta di Fedrizzi fa malissimo, Graziosi allora si gioca la carta Albergati immediatamente in temperatura con due muri densi di speranza (12-15 e 21-22). Cichello che aveva risposto facendo debuttare Van Dijk viene tenuto avanti proprio dall’orange (21-23) poi lo 0-2 porta la firma del solito Fedrizzi. Siena è in fiducia totale e scappa ancora nel cuore del parziale (10-14 e 12-16). Un ace di Albergati vale la parità a 20, Hoogendoorn fa il copia e incolla a 23 poi la coda ai vantaggi, stavolta, riserva un boccone che non fa muovere la classifica con Santa Croce che vince 3-1 a Spoleto, ringrazia e sorpassa a + 1.

 

Bergamo – Siena 0-3 (22-25, 23-25, 26-28)

Caloni Agnelli: Hoogendoorn 19, Pierotti 12, Valsecchi 8, Jovanovic, Carminati 1, Cargioli 6, Longo, Innocenti (L), Franzoni, Cioffi, Albergati 8, Non entrato: Dolfo. All. Graziosi.

Emma Villas: Fedrizzi 17, Bargi 6, Fabroni 4, Vedovotto 12, Melo 9, Boswinkel 2, Giovi (L), Spadavecchia, Van Dijk 6, Pochini (L), Di Tommaso. Non entrati: Graziani, Braga. All.  Cichello.

DOWNLOAD VOLANTINO PDF