BCC CASTELLANA GROTTE – CALONI AGNELLI 3-1

La lucidità che ha il più delle volte contraddistinto la marcia della Caloni Agnelli stavolta fa difetto, la BCC ne approfitta e riapre la serie.

Al PalaGrotte, sulla falsariga dei primi due parziali di gara 1, Bergamo resta sempre nel vivo ma latita in qualche passaggio-chiave di troppo. In avvio il vantaggio 9-12 viene annullato da un attacco out di Hoogendoorn mentre sul 21-22 e sul 22-23 pesano gli errori al servizio di Jovanovic e di Pierotti. Si riparte e i rossoblu passano con un ace proprio di Pierotti (9-10) e fanno a sportellate fino al +2 (19 -21 e 21-23). Poi l’affanno prende il sopravvento e i pugliesi raddoppiano grazie ad un 4-0 favorito da tre errori dei nostri (Hoogendoorn, Cavuto e ricezione lunga di De Angelis). Al terzo tentativo, però, finalmente Hoogendoorn e compagni riescono a mantenere il vantaggio e a portarlo fino alla conclusione: preso immediatamente il largo (1-3 Erati), Castellana Grotte aggancia momentaneamente due volte capitalizzando due regali (a 12 invasione di Pierotti e a 17 quando sbaglia Cavuto). Nel rush Pierotti non fallisce due occasioni di fila, al contrario di Moreira che pasticcia e permette all’Olimpia di accorciare. I sogni di un nuovo ribaltone vengono però stroncati quando si incendiano gli animi, fioccano i cartellini rossi e paga Jovanovic che perde la concentrazione tanto da costringere Graziosi al cambio con Marsili, sul 17-12. Troppo tardi per reagire.

Sabato 22 dunque si torna a Bergamo per gara 4 e il secondo match-ball per la Caloni Agnelli: alle 20,30 il pubblico delle grandi occasioni – dopo le 1800 presenze della domenica di Pasqua – è chiamato a divenire ancora l’uomo in più.

Castellana Grotte – Bergamo 3-1 (25-22, 25-23, 22-25, 25-14)

BCC: Garnica 2, Moreira 20, Ferraro 5, Cazzaniga 22, Canuto 12, Presta 3, Pace (L), Cavaccini (L), De Santis 0, Scio 0. Non entrati. Quarta, Astarita, Parisi, Barbone. All. Lorizio.

Caloni Agnelli: Jovanovic 3, Pierotti 11, Cioffi 3, Hoogendoorn 25, Cavuto 7, Erati 4, Franzoni (L), De Angelis (L), Marsili 2, Innocenti 0. Non entrati. Carminati e Gamba All. Graziosi.